Walmart

Dopo Amazon Go molti supermercati e negozi si sono affacciati al mondo dell’high tech store. Da pochi giorni il colosso americano di vendita al dettaglio Walmart è sbarcato in Cina con non poche novità.

Il settore high tech store

E’ proprio nel paese asiatico che lo store ha deciso di aprire il suo primo supermercato high tech rivoluzionando il mododi fare la spesa. Ma il settore dei supermercati high tech è un settore in rapida espansione nel paese asiatico. Molti colossi locali come Alibaba hanno aperto piccoli supermercati high tech, molto piccoli ma ipertecnologici per offrire un’ottima esperienza d’acquisto ai clienti. Ovviamente per far fronte a tutte le esigenze di un supermercato high tech sono state necessarie di tecnologie di ultima generazione come il riconoscimento facciale.

L’accordo con JD.com

Ma in questa corsa nel settore dei supermercati high tech sembra avere la meglio Walmart. La società americana è riuscita a stringere uno strategico accordo con il sito di  e-commerce cinese JD.com. Walmart ha aperto il primo supermercato nella città di Shenzen, qui è possibile usare lo smartphone per pagare una grande varietà di prodotti, di solito disponibile su JD.com. Una mossa azzardata quanto necessaria visto l’incremento dell’utilizzo degli smartphone in qualsiasi settore.

Novità introdotte.

L’intenzione di Walmart è quella di affermarsi come supermercato high tech rimanendo sempre importante nel mondo delle vendite online. Questo non è il primo tentativo della società americana di aprire uno high tech store, ci aveva già provato in America ma senza successo. La società ha sbarcato in Asia aprendo uno store da oltre ottomila prodotti quasi tutti disponibili anche online. Walmart mette a disposizione anche una sorta di “fattorini” che serviranno alle persone che decideranno di fare la spesa online nel raggio di 2 km e con tempi di consegna di 30 minuti. I prodotti si potranno pagare alla consegna o anche con la comoda applicazione di messaggistica Tencent.