Windows 10 Spring Creators Update

Microsoft sta costantemente cercando di migliorare Windows 10, grazie ai continui update. Proprio per una maggiore stabilità, l'azienda americana ha aperto un programma di testing, dove gli iscritti possono provare in anteprima le nuove build e, in caso, segnalarne i problemi. Grazie a questa possibilità, alcuni utenti hanno notato dei file che sembrano riferirsi ad una modalità destinata al gaming.

Nella build 14997 (versione preview) è stato infatti rilevato un file chiamato "gamemode.dll", il cui scopo sarebbe quello di attivare la "Game Mode". In questa modalità, il PC riduce automaticamente il consumo di risorse al minimo, diminuendo l'uso di CPU, GPU e memoria da parte delle altre applicazioni attive. Questo dovrebbe migliorare le prestazioni in gioco, rispetto a quando la modalità non viene attivata.

Questo interesse verso i videogiochi non sorprende, visto il cross-play tra il mondo PC e quello Xbox. Per questo, non è insolito che Microsoft apporti modifiche nei suoi dispositivi per quanto riguarda il gaming.Windows 10 crossplay

L'azienda, con questi update, vuole che Windows 10 mantenga il predominio sugli altri sistemi operativi disponibili, spingendo molto sul supporto dei videogiocatori, che con le DirectX 12 hanno un grosso vantaggio grazie al sistema operativo di casa Microsoft.

È presente il file, ma non la modalità

Purtroppo, anche se questo file è presente nella build, non è ancora possibile provare questa nuova modalità. Quindi, non ci è ancora dato sapere se funzioni con tutti i videogiochi, compresa la maggioranza che utilizza Win32, o solo con quelli disponibili sullo store di Microsoft. Questa non sarebbe una novità per l'azienda, visto che il crossplay tra Xbox One e PC è possibile solo con i titoli acquistati sul loro store.

Probabilmente, la modalità verrà attivata a breve per i partecipanti al programma Insiders di Microsoft o, addirittura, potrebbe arrivare direttamente col prossimo aggiornamento di Windows 10: il Creators Update. Al momento, Microsoft ha commentato in modo sbrigativo la notizia, con una risposta in cui non nega e non conferma nulla.