Windows 10 Spring Creators Update

Microsoft è consapevole del fatto che gli aggiornamenti principali di Windows 10 richiedono in genere molto tempo per l'installazione. Per il Creators Update che è stato implementato nell'aprile 2017, Microsoft afferma che il tempo medio offline per un utente era di circa 82 minuti. È leggermente più tempo di quanto ce ne voglia per guardare Army of Darkness. Con l'imminente Spring Creators Update, tuttavia, Microsoft è riuscita a ridurre il tempo di installazione a circa 30 minuti, la durata di una sitcom tipica se si contano gli spot pubblicitari.

Altrimenti conosciuto come Redstone 4, questo sarà il primo importante aggiornamento di Windows 10 del 2018. Prima di andare oltre dovremmo sottolineare che "Spring Creators Update" non è ancora il nome ufficiale, anche se è la nomenclatura che è stata divulgata.

Ci sono stati tre aggiornamenti principali ad oggi: Anniversary Update, Creators Update e il Fall Creators Update. L'obiettivo di Microsoft è quello di aggiornare Windows 10 due volte all'anno con nuove funzionalità e miglioramenti, con in mezzo ovviamente patch di sicurezza mensili.

Ogni aggiornamento principale consiste di quattro fasi suddivise in modalità online e offline. Le fasi online si verificano mentre il dispositivo viene utilizzato e il sistema operativo è attivo e in esecuzione, mentre le fasi offline sono, beh, offline. Queste ultime trattano il riavvio del sistema e altre attività eseguite al di fuori del sistema operativo.

Microsoft mira a ridurre il tempo necessario per installare questi aggiornamenti biennali spostando la maggior parte del lavoro svolto nella fase offline alla fase online. Ad esempio, la preparazione del contenuto utente per la migrazione è avvenuta in precedenza durante la fase offline, ma durante l'installazione del prossimo aggiornamento verrà eseguita quando il PC è attivo e in esecuzione. Lo stesso vale per la migrazione dei driver e di altri file richiesti da Windows.

"A causa di questi cambiamenti, la fase online dell'aggiornamento della funzionalità richiederà più tempo, tuttavia ciò non dovrebbe essere visibile alla maggior parte degli utenti poiché i processi di installazione vengono eseguiti con priorità bassa, quindi non avranno un grande impatto sulla durata della batteria di un dispositivo o le prestazioni del sistema ", afferma Microsoft.

Spring Creators Update è previsto per il prossimo mese.