YouTube, ancora una volta, torna a far parlare di se con una decisione che è andata contro molti utenti. Infatti, il social qualche giorno fa ha annunciato la rimozione di tutti i video che riguardano la sezione armi.

In precedenza aveva già abolito la possibilità di mettere link per acquistare armi anche avendo il porto d’armi. Questa volta, invece, ha deciso in maniera definitiva di abolire qualsiasi riferimento ad immagini che richiamano anche minimamente alle armi.

Molti amanti delle armi da fuoco hanno notato che nelle ultime ore il semplice annuncio dell’azienda si è trasformato in realtà. Tutti i video degli appassionati di armi stanno infatti cominciando a sparire in queste ultime ore, inoltre alcuni canali sono stati direttamente chiusi dal social in maniera definitiva per i contenuti risultati “inopportuni”, dall’algoritmo del sito, per i minori.

Gli YouTuber hanno affermato che la mossa è stata un’erosione dei diritti dei cittadini statunitensi e alcuni di loro avrebbero anche spostato tutti i loro contenuti su PornHub.

Le nuove norme di YouTube vietano video che:

  • Mostrano come fabbricare armi da fuoco, munizioni, caricatori ad alta capacità o silenziatori fatti in casa.
  • Mostrano come convertire un arma da fuoco standard in un arma da fuoco automatica.
  • Sono progettati per vendere armi o accessori specifici tra cui anche riviste e strumenti professionali che convertono un’arma da fuoco standard in fuoco automatico.
  • Mostrano come installare sulle armi accessori o modifiche varie.YouTube Wikipedia

Il cambiamento è stato accolto con rabbia da molti videomakers che modificano le armi e mostrano le loro creazioni come hobby.

Karl Kasarda e Ian McCollum, che gestiscono il sito di revisione delle pistole InRangeTv, hanno dichiarato di aver iniziato a pubblicare i loro video su Facebook e sul sito pornografico PornHub.

“Non cercheremo alcuna monetizzazione da PornHub… stiamo semplicemente cercando un porto sicuro per i nostri contenuti e per i nostri spettatori” ha annunciato la coppia.