Al CES di Las Vegas, ASUS stupisce gli appassionati presentando due nuovi smartphone: lo ZenFone AR e lo ZenFone 3 Zoom.

ZenFone AR

Questo smartphone è caratterizzato dal supporto a Google Project Tango, una tecnologia ancora poco diffusa, infatti il nuovo device di ASUS sarà il secondo ad utilizarla.

Tango è un sistema di realtà aumentata che sfrutta la fotocamera posteriore di ZenFone AR per visualizzare lo spazio tridimensionale con notevole precisione. Tutto questo al fine di poter sovrapporre all'ambiente visualizzato elementi digitali, quindi non presenti nell'ambiente reale. Questa tecnologia è la stessa che ha reso famoso Pokémon GO, che permetteva agli utenti di vedere, attraverso la fotocamera, i famosi mostriciattoli davanti ai propri occhi.

Parlando di hardware, ASUS non si è risparmiata nel comparto tecnico. Il dispositivo infatti è un vero top di gamma. Partiamo dal display, un Amoled QHD da 5.7 pollici, mentre sotto la scocca troviamo un processore di ultima generazione, uno Snapdragon 821, e ben 8 GB di RAM.

Passando al comparto fotografico, la fotocamera principale usa il sensore Sony IMX318 da 23 megapixel, con stabilizzazione ottica (OIS) ed elettronica (EIS). Vicini alla fotocamera, sono presenti anche anche un'ottica fisheye e un rilevatore di movimento, necessari per il funzionamento della realtà aumentata. Lo smartphone è anche compatibile con DayDream, un'applicazione per la Realtà Aumentata implementata con Android 7.0.

ZenFone 3 Zoom

Quanto allo ZenFone 3 Zoom, altro non è che un aggiornamento dello ZenFone 2 Zoom, e la sua peculiarità è la presenza di uno zoom ottico 3X. Il device è abbastanza ingombrante, a giudicare da quanto mostrato nelle immagini, cosa pienamente giustificata, però, dalle ottime prestazioni in fotografia.

Anche se, per effettuare l'ingrandimento, non viene eseguito un vero e proprio zoom. Infatti lo Zenfone 3 Zoom si avvale di 2 ottiche, una standard, l'altra con zoom 3X. Così, per effettuare l'ingrandimento, lo smartphone non fa altro che cambiare fotocamera, proprio come succede con iPhone 7.

Con ZenFone 3 Zoom, al contrario di ZenFone AR, troviamo un comparto tecnico di livello medio. Per ora sappiamo che il processore è uno Snapdragon 625, accompagnato da una batteria da 5000 mAh. Lo schermo scelto per lo smartphone è da 5.5 pollici con risoluzione FullHD.

Cosa ne pensate di questi nuovi smartphone? Porteranno dell'innovazione nel campo mobile? Vi aspettavate qualcosa in più da ASUS in questo CES 2017? Fatecelo sapere con un commento.