Connect with us

Business

ServiceNow e NVIDIA: rivoluzione nell’IA per le telecomunicazioni

Published

on

SERVICENOW

Durante il Mobile World Congress di Barcellona, ServiceNow ha annunciato una potente partnership con NVIDIA, proponendo soluzioni avanzate di intelligenza artificiale generativa (GenAI) specifiche per le telecomunicazioni. Questa collaborazione promette di trasformare l’efficienza operativa, accelerare la risoluzione dei problemi e migliorare l’esperienza complessiva dei clienti nel settore delle telecomunicazioni.

L’Intelligenza Artificiale generativa per la telefonia

ServiceNow e NVIDIA hanno esteso la loro partnership, presentando Now Assist for Telecommunications Service Management. Basandosi sulla NowPlatform e sfruttando l’intelligenza artificiale di NVIDIA, questa soluzione offre un supporto avanzato per gestire le richieste dei clienti. Gli operatori possono beneficiare di una chat basata su GenAI per riepilogare le attività, semplificare le interazioni e dirigere in modo efficiente verso i passaggi successivi.

Acquisizione della tecnologia NetACE™

In parallelo, ServiceNow ha acquisito la tecnologia NetACE™ da Atrinet, un innovatore israeliano. Questa tecnologia, integrata nella Now Platform, consente una gestione completa e end-to-end del ciclo di vita delle reti. Grazie a funzionalità di rilevamento e attivazione della rete, ServiceNow compie un passo avanti nell’automazione closed-loop per le reti di telecomunicazioni.

Filippo Giannelli, area VP e country manager di ServiceNow Italia, afferma: “Questa è solo l’inizio di una trasformazione su larga scala per il settore delle telecomunicazioni e siamo entusiasti di essere in prima linea. La Now Platform di ServiceNow abilita una visibilità in tutta l’azienda e grazie alla soluzione di Telecommunication Service Management, supporta già molte organizzazioni innovatrici leader del settore, come British Telecom, Deutsche Telekom, Telefonica, Telia e altre ancora. Non vediamo l’ora di offrire servizi e una tecnologia sempre migliori”.

Continue Reading